Il Giovedì con Scalabrini

il giovedi con scalabrini

Via Scalabrini 3 e Rete per il mondo promuovono un percorso di approfondimento e confronto su temi come la giustizia, l’accoglienza e i diritti umani, per scuotere le coscienze, invitare all’impegno e promuovere la cultura dell’incontro.

Il giovedì alle ore 20.30 presso:

– Centro Scalabrini – Via Scalabrini 3 – Bassano del Grappa

– Cinema Teatro Valbrenta – Via 4 novembre – Solagna

– Oratorio Don Bosco – Via Nazionale 90 – Tezze sul Brenta

INCONTRI, LUOGHI E TEMATICHE

  • 17 Settembre 2015 – Solagna – Chiesa viva.
  • 24 Settembre 2015 – Bassano del GrappaIndovina chi viene a cena?
  • 08 Ottobre 2015 – SolagnaFermate la terra, voglio scendere!
  • 22 Ottobre 2015 – Bassano del Grappa La guerra trasforma.
  • 12 Novembre 2015 – SolagnaL’altro che completa.
  • 26 Novembre 2015 – Bassano del GrappaLa famiglia si allarga.
  • 03 Dicembre 2015 – Tezze sul Brenta Cittadinanza italiana? Si…?!
  • 11 Febbraio 2016 – Tezze sul Brenta Qual è la mia identità?
  • 25 Febbraio 2016 – Bassano del Grappa Terra promessa.
  • 17 Marzo 2016 – Bassano del Grappa Le lanterne cinesi.
  • 21 Aprile 2016 – Bassano del Grappa Un confine di speranza.
  • 19 Maggio 2016 – Bassano del Grappa L’anima migrante di un uomo.
  • 16 Giugno 2016 – Bassano del Grappa A quale distanza resto?

Per altre informazioni clicca qui

Annunci

L’ospite inatteso

  • Genere: Drammatico
  • Regia: Thomas McCarthy
  • Interpreti: Hiam Abbass, Amir Arison, Danai Jekesai Gurira, Richard Jenkins, Maggie Moore
  • Origine: USA (2007)
  • Durata: 104’

Nel film “L’ospite inatteso”, Walter Vale, professore universitario di Economia, vedovo da cinque anni, vive una vita monotona in una cittadina del Connecticut. Quando Walter di malavoglia accetta di sostituire un collega a una conferenza a New York City, scopre con sorpresa che il suo appartamento, da tempo disabitato, è stato affittato con un imbroglio a una giovane coppia, il siriano Tarek e l’africana Zainab. Dopo un primo momento di sconcerto Walter decide di farli restare finché non si siano trovati un altro posto. Insieme affronteranno le desolanti realtà del sistema di immigrazione americano e i problemi della loro vita, affiorerà la loro umanità attraverso situazioni ora goffe e comiche, ora tenere e drammatiche.

Il sale della terra

  • Genere: Documentario
  • Regia: Wim Wenders, Juliano Ribeiro Salgado
  • Origine: Brasile, Italia, Francia (2014)
  • Durata: 100

Magnificamente ispirato dalla potenza lirica della fotografia di Sebastião Salgado, Il sale della terra è un documentario monumentale, che traccia l’itinerario artistico e umano del fotografo brasiliano. Co-diretto da Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado, figlio dell’artista, Il sale della terra è un’esperienza estetica esemplare e potente, un’opera sullo splendore del mondo e sull’irragionevolezza umana che rischia di spegnerlo. Alternando la storia personale di Salgado con le riflessioni sul suo mestiere di fotografo, il documentario ha un respiro malickiano, intimo e cosmico insieme, è un oggetto fuori formato, una preghiera che dialoga con la carne, la natura e Dio.

Le scelte del cuore

Via Scalabrini 3_Lucia1Salve a tutti, mi chiamo Lucia Funicelli e tramite queste righe vorrei raccontare il mio percorso di vita e le esperienze che l’hanno portata ad arricchirsi ed a trovare nuovi cammini.
Sono nata in un paesino dell’alta padovana, Cittadella, e la mia vita ha seguito i “normali canoni” della vita di qualsiasi altro ragazzo o ragazza della mia età per un bel po’ di anni. Nata in una bella famiglia sono cresciuta circondata da esempi positivi e tanto amore, ho potuto studiare ed una volta terminati gli studi ho pure trovato lavoro in una agenzia bancaria di una città vicina alla mia.
Da sempre i temi del volontariato e del dono di sé agli altri mi sono stati cari, tanto che a quattordici anni ho fatto una prima scelta che ha condizionato la mia vita: mi sono iscritta all’AVO (Associazione Volontari Ospedalieri). Un’associazione i cui volontari hanno come missione
Continua a leggere “Le scelte del cuore”