Sei vie per Santiago

  • Genere: Documentario, avventura
  • Regia: Lydia Smith
  • Origine: USA, Spagna (2015)
  • Durata: 83’

Il film, autobiografico e itinerante, segue da vicino un gruppo di moderni pellegrini che affrontano il viaggio verso Santiago, ognuno con le proprie ragioni, motivazioni e aspettative. Sei persone a confronto, con vite e storie diverse. Tutti affrontano il cammino dotati solo di uno zaino, un paio di stivali e, soprattutto, una mente libera e aperta.

 

Annunci

E ora dove andiamo?

  • Genere: Commedia , Drammatico
  • Regia: Nadine Labaki
  • Interpreti: Claude Msawbaa, Leyla Fouad, Antoinette El-Noufaily, Nadine Labaki
  • Origine: Libano, Francia (2011)
  • Durata: 110’

Sul bordo di una strada dissestata, un corteo di donne avanza in processione verso il cimitero del villaggio. Takla, Amale, Yvonne, Afaf e Saydeh affrontano stoicamente il caldo soffocante di mezzogiorno, reggendo le fotografie dei loro amati uomini, perduti in una guerra futile, lunga e lontana. Alcune di loro portano un velo, altre indossano croci di legno, ma tutte sono vestite di nero, unite da una sofferenza condivisa. Giunta alle porte del cimitero, la processione si divide in due congregazioni: musulmani da una parte e cristiani dall’altra. Unite da una causa comune, l’impensabile amicizia tra queste donne supera, contro ogni aspettativa, tutti i punti di contrasto religiosi che creano scompiglio nella loro società e, insieme, grazie alla loro straordinaria inventiva, mettono in atto dei piani esilaranti cercando di distrarre gli uomini del villaggio, in modo da allentare la tensione interreligiosa.

 

FaceToFace – Loreto

facetoface

Via Scalabrini 3 insieme ad altri Missionari Scalabriniani ti invita a FaceToFace: l’Altro fra noi.

CHE COS’E’?

È un Ritiro per giovani 18-30 anni a Loreto presso Casa Scalabrini. Vorremmo condividere anche questo pezzo di strada con voi cercando di interrogare noi stessi, l’Altro e gli altri per capire il verso giusto e trovare un nuovo slancio per ripartire.

Oltre che ai momenti di riflessione, festa, scambio e preghiera, incontreremo la realtà dei migranti e dei rifugiati delle Marche come ad esempio Hotel House.

CI STAI?

Il Ritiro inizia il 5 gennaio per le 19:00 e si conclude con il pranzo del’8 gennaio 2017. Per le spese di vitto e alloggio chiediamo ad ogni partecipante una quota di 80 euro. Non vogliamo però, che ciò sia una barriera alla tua partecipazione. Se fai fatica e voi venire, contattaci!

Iscrizioni entro il 15 dicembre. 

p. Jonas, cs   +39 380 791 90 45   viascalabrini3@gmail.com

Io prima di te

  • Genere: Drammatico
  • Regia: Thea Sharrock
  • Interpreti: Emilia Clarke, Sam Claflin, Janet McTeer, Charles Dance, Brendan Coyle, Jenna Coleman, Matthew Lewis, Ben Lloyd-Hughes, Vanessa Kirby, Steve Peacocke, Samantha Spiro, Joanna Lumley
  • Origine: Regno Unito – USA (2016)
  • Durata: 110’ 

Louisa “Lou” Clark ha 26 anni e passa da un lavoro all’altro per aiutare la sua famiglia. Il suo inattaccabile buonumore viene però messo a dura prova quando trova lavoro come assistente di Will Traynor, un giovane e ricco banchiere finito sulla sedia a rotelle per un incidente che ha cambiato radicalmente la sua vita in un attimo. Durante i 6 mesi di lavoro, Lou dimostrerà a Will che la sua vita poteva ancora essere degna di essere vissuta, e Will spingerà Lou ad “allargare i suoi orizzonti”.

Là-bas. Educazione criminale

  • Genere: Drammatico
  • Regia: Giulio Lombardi
  • Interpreti:  Kader Alassane, Esther Elisha, Moussa Mone, Billi Serigne Faye, Alassane Doulougou, Fatima Traore, Salvatore Ruocco
  • Origine: Italia (2011)
  • Durata: 100’

Castel Volturno, circa trenta chilometri da Napoli. E’ il 18 settembre 2008. Un commando di camorristi irrompe in una sartoria di immigrati africani. Sparano all’impazzata un centinaio di proiettili, ammazzando sei ragazzi di colore e ferendone un altro gravemente. Yussouf, un giovane immigrato, ha deciso quella stessa sera di chiudere i conti con suo zio Moses. L’uomo che lo ha convinto a venire in Italia. Promettendogli un futuro da onesto artigiano e trasformandolo invece nel cinico gestore di un giro milionario di cocaina. Invischiati nella loro storia, un altro ragazzo africano, Germain, finito per caso nel luogo della strage; la sua ragazza Asetù, che quella stessa sera canta in pubblico una canzone di Miriam Makeba; Suad, una prostituta che Yussouf sogna di riscattare dai suoi padroni.