Moonlight

  • Genere: Drammatico
  • Regia: Barry Jenkins
  • Interpreti: Mahershala Ali, Naomie Harris, Janelle Monáe, Trevante Rhodes, Ashton Sanders, André Holland
  • Origine: USA (2016)
  • Durata: 111’

Moonlight racconta l’infanzia, l’adolescenza e l’età adulta di Chiron, un ragazzo di colore cresciuto nei sobborghi difficili di Miami, che cerca faticosamente di trovare il suo posto del mondo. Un film sull’identità, la famiglia, l’amicizia e l’amore.

Annunci

Il futuro è troppo grande

  • Genere: Documentario
  • Regia: Giusy Buccheri e Michele Citoni
  • Interpreti: Re Salvador e Zhanxing Xu
  • Origine: Italia (2014)
  • Durata: 75’

Re e Zhanxing sono due giovani di seconda generazione che tra ritratto e vivido autoracconto ci portano nella loro quotidianità fatta di studio, lavoro, famiglia, amore e aspettative nell’Italia di oggi. Lui vive con i genitori e la sorella, frequenta l’università e lavora, spera di trovare nell’arte la propria realizzazione. Lei è laureata, vive sola, è in cerca di una chiara definizione di sé e proverà a trovarla viaggiando lontano verso le proprie origini. Sono giovani in cerca della propria identità che stanno diventando adulti immaginando di far coincidere il futuro con i propri sogni. Il documentario ci interroga su cosa voglia dire essere un italiano di fatto, ma non di diritto.

Why the only future worth building includes everyone

“Buonasera. Oppure buongiorno, non so che ora è lì da voi! A qualsiasi ora, sono però contento di partecipare al vostro incontro. Mi è piaciuto molto il titolo – “The future you” – perché, mentre guarda al domani, invita già da oggi al dialogo: guardando al futuro, invita a rivolgersi a un “tu”. “The future you”, il futuro è fatto di te, è fatto cioè di incontri, perché la vita scorre attraverso le relazioni. Parecchi anni di vita mi hanno fatto maturare sempre più la convinzione che l’esistenza di ciascuno di noi è legata a quella degli altri: la vita non è tempo che passa, ma tempo di incontro. Continua a leggere “Why the only future worth building includes everyone”

Tra la terra e il cielo

  • Genere: Drammatico
  • Regia: Neeraj Ghaywan
  • Interpreti: Richa Chadda, Vicky Kaushal, Sanjay Mishra, Shweta Tripathi, Nikhil Sahni
  • Origine: India, Francia (2015)
  • Durata: 103’ 

Sulle rive del Gange si incrociano e si mescolano le vite di vari personaggi con le loro storie di amore, libertà, emancipazione. Ma Benares (Varanasi), la città sacra sulle rive del fiume, riserva una punizione severa a coloro che giocano con le tradizioni. Deepak si innamora perdutamente di una ragazza che appartiene a una casta diversa dalla sua. Devi, una giovane studentessa, è tormentata dal senso di colpa per la scomparsa del suo primo amante. Pathak, il padre di Devi è vittima della corruzione della polizia mentre Jhonta è un ragazzino alla ricerca di una famiglia. Tutti aspirano a un futuro migliore, divisi tra le esigenze imposte dalla modernità e il fedele attaccamento alle tradizioni.

Colombia: dignità, sorrisi e sofferenze

Iniziando il corso ASCS Onlus nel 2006/2007 ho deciso di intraprendere un cammino che mi ha cambiato la vita, questo grazie a chi ci ha seguito ed istruito durante il corso e che mi ha motivato per fare un periodo di volontariato all’estero. Una scelta difficile nel mio caso in quanto una volta presa la decisione ed assegnata la missione, il mio fidanzato e convivente da quasi 10 anni mi ha messo davanti ad una scelta: “se parti è finita e prima di andare in missione devi lasciare questa casa”. In quel momento ho pensato una sola cosa: dov’era l’amore nella mia realtà? Carica e motivata dopo l’anno di corso, ho deciso di partire, di volare alla volta della Misión Cúcuta in Colombia, trasferendomi a casa di mia madre 2 giorni prima della partenza. Continua a leggere “Colombia: dignità, sorrisi e sofferenze”