Via Scalabrini 3 & Francesca Michielin #2640tour

 

Francesca-Michielin-2640tour

“Anche per questo tour porterò con me Via Scalabrini 3, che sempre di più è attiva per abbattere muri e costruire ponti, con l’informazione e con progetti speciali, anche in Bolivia e a Bogotà. E’ l’umanità che fa la differenza, e se potete prendetevi un secondo per incontrarli. Grazie per il vostro tempo, ci vediamo in tutti clubzzz 

Francesca Michielin 

 


 

Ciao, piacere di conoscerti 🙂

Siamo Via Scalabrini 3 (programma di ASCS Onlus) l’Ufficio d’Animazione Giovanile Interculturale dei Missionari Scalabriniani in Europa.

La nostra Vision: crediamo in un mondo con più ponti e meno muri.

La nostra Mission: attraverso i social network, i percorsi formativi, i campi estivi di servizio e di condivisione, gli eventi e altre attività accompagniamo i giovani affinché diventino ideatori e costruttori di una società che viva la cultura dell’incontro, accogliendo, apprezzando e integrandosi con le diversità culturali.

Siamo davvero felici di poter accompagnare Francesca Michielin nel suo tour 2640 con lo slogan #PiuPontiMenoMuri. Ci vediamo in tutti clubzzz  Passate a trovarci.

 

Piu Ponti Meno Muri 2640

“Ho visto soffiare l’aria e con il tempo / Costruire muri o mulini a vento / Ed urlare al cambiamento / Rimanendo seduti sul divano di casa / Perché è un po’ tutto sbagliato / Perché? / È l’umanità che fa la differenza”.

Francesca Michielin / Bolivia / 2640

 


 

Vi presentiamo alcuni progetti finalizzati ad accogliere, proteggere, promuovere ed integrare i migranti e i rifugiati.

 

Bolivia 2640

Bolivia: supportare l’accoglienza e promuovere azioni di empowerment presso la “Casa del Migrante” a Cochabamba.

 

Bogotà 2640

Bogotá: supportare l’assistenza ai migranti più vulnerabili presso la “Casa del Migrante” a Bogotá.

 

Via Scalabrini 3 2640

Via Scalabrini 3: supportare azioni che abbattono muri, costruiscono ponti, contrastano la xenofobia e promuovono la cultura dell’incontro.

 

io Ci Sto 2640

Io Ci Sto: supportare il campo estivo di servizio e di condivisione con i migranti lavoratori stagionali e rifugiati in provincia di Foggia.

 

Alzati dal divano! 

Sostieni i progetti scalabriniani finalizzati ad accogliere, proteggere, promuovere ed integrare i migranti e i rifugiati.

 

BONIFICO BANCARIO

  • Intestazione: Via Scalabrini 3 (ASCS Onlus)
  • Iban: IT 04 S 05018 11800 000012420048
  • Causale: 2640 + nome del progetto

 

PAYPAL

 

DONA ORA


Donate Button with Credit Cards

 

+info: info@viascalabrini3.org

 

 

Con il sostegno di:

Mariolino Gomme

Magalini Medica

 

Annunci

Mostre fotografiche “Migrantes”,  “De cada día” e “La strada larga” – Comunicato stampa  

Via Scalabrini 3 è l’Animazione Giovanile Interculturale dei Missionari Scalabriniani in Europa. Gli Scalabriniani sono dal 1887 a servizio dei migranti e dei rifugiati in 33 nazioni. Via Scalabrini 3 è parte di ASCS Onlus e membro dello Scalabrini International Migration Network (SIMN), rete attorno alla quale gravitano 200 ong in tutto il mondo impegnate a servire, proteggere, accogliere e promuovere i migranti e i rifugiati.

Dopo la mostra autunnale I am a person too di Ennio Brilli, Via Scalabrini 3 e Color Café ne propongono altre tre per sensibilizzare e informare il territorio bassanese sulla mobilità umana ad oggi e su come essa è parte della nostra quotidianità: Migrantes di Greta Munerotto, De cada día di Dario Antonini e Luca Toffolon e La strada larga di Miriam Massoni e Beatrice Righettini. Essi sono dei giovani che, accomunati dalla curiosità, hanno deciso di raccontare i loro viaggi e il loro impegno attraverso la fotografia. In questo modo, portano a Bassano del Grappa tre continenti, tre modalità diverse di vivere e di vedere le migrazioni, sensibilità diverse, tre racconti fotografici. Le mostre vengono proposte all’interno del Color Café, realtà poliedrica e ricca di percorsi per ogni età.  

Dalle parole dei fotografi:

Migrantes è un reportage fotografico nato da un’esperienza di volontariato in Brasile nell’agosto 2015, in una struttura denominata Missão Paz a San Paolo, dove mi è stato chiesto di documentare le attività di accoglienza e supporto offerte ai migranti e ai rifugiati. L’idea di spendere le vacanze estive a San Paolo insieme al mio marito Sergio era nata qualche mese prima dopo aver assistito ad una testimonianza di Padre Paolo, un missionario Scalabriniano che da 20 anni presta servizio in Brasile.

De cada día è un progetto fotografico sulla migrazione, ma si legge come un romanzo e la sua analisi è un atto poietico, un fatto artistico e creativo dietro al quale sta uno sconvolgimento del concetto abituale di temporaneità. Tutto accade in un giorno, che è ogni giorno, in un luogo che attraversa l’area geografica ridisegnata dalle rotte migratorie, dal Guatemala agli USA. Le rotte migratorie sono i segni e le scritture di un passaggio nei luoghi e nelle geografie umane, il riconoscimento dell’esistenza degli indocumentados, non tra i numeri, le statistiche e i carteggi, ma tra le loro storie, le loro fotografie e i loro immaginari.

La strada larga è una mostra fotografica che racconta una parte del Mozambico, uno stato a noi così lontano fisicamente e idealmente. Larga è la strada che attraversa il campo profughi chiamato Maratane, a 30 km dalla città di Nampula. Frammenti come gli attimi che l’obiettivo riesce ad immortalare, così speciali da essere custoditi per sempre come il tesoro più prezioso. Bloccare un momento di vita realmente vissuta, fermare l’immagine per renderla eterna, unica e allo stesso tempo ripetibile all’infinito, personale e in condivisione con tutti. Ci abbiamo provato attraverso la selezione di alcuni scatti fatti durante la nostra esperienza di volontariato con ASCS Onlus, Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo Sviluppo.

Per più informazioni: info@viascalabrini3.org | www.viscalabrini3.com

Migrantes – Mostra fotografica

migrantes-photo Via-Scalabrini-3
Migrantes è una mostra fotografica, nata da un’esperienza di volontariato in Brasile nell’agosto 2015, in una struttura denominata Missão Paz, dove mi è stato chiesto di documentare le attività di accoglienza e supporto offerte ai migranti.
L’idea di spendere le vacanze estive a San Paolo era nata qualche mese prima dopo aver assistito ad una testimonianza di Padre Paolo, un missionario Scalabriniano che da 20 anni presta servizio in Brasile.
Missão Paz è un’istituzione filantropica che ospita e sostiene immigrati e rifugiati. La sua storia inizia negli anni ’30 con i Missionari di San Carlo (Scalabriniani) e si rinnova costantemente, con una gamma completa di servizi per i migranti. Lo spazio di accoglienza “Casa do Migrante” conta 110 posti letto e serve tutti i pasti in una mensa interna. Inoltre, Missão Paz fornisce servizi di regolarizzazione, aiutando gli immigrati con la richiesta e l’ottenimento dei documenti; supporto giuridico; assistenza sociale; assistenza psicologica e sanitaria; orientamento educativo con lezioni di portoghese, conferenze interculturali e corsi di specializzazione professionale; mediazione lavorativa tra imprese e immigrati, con successive visite di follow-up ai datori di lavoro, prevenzione di situazioni di schiavitù, accoglienza e protezione delle vittime. All’interno di Missão Paz si trova anche il Migration Studies Center (CEM) con una biblioteca specializzata, una rivista semestrale chiamata TRAVESSIA, gruppi di studio, corsi a distanza e ricerche.
L’organizzazione promuove inoltre campagne di sensibilizzazione con una forte presenza di advocacy a livello locale, statale e federale per modificare le leggi nazionali e rafforzare le politiche migratorie basate sui diritti umani e sul protagonismo dei migranti. Missão Paz è membro della Scalabrini International Migration Network (SIMN).

FaceToFace – Bassano del Grappa

Face-to-face-Bassano-del-Grappa

Via Scalabrini 3 insieme ad altri Missionari Scalabriniani ti invita a FaceToFace: li amò sino alla fine.

Che cos’è?
È un Ritiro per giovani. Vivremo insieme i giorni del Triduo Pasquale per interrogarci su noi stessi, il Suo gesto d’amore e gli altri per riprendere il nostro cammino accanto ai Suoi passi.
Ci saranno momenti di riflessione, scambio, preghiera e passeggiate.

Quando?
Il Ritiro inizia giovedì 13 aprile alle ore 19 e si conclude sabato 15 aprile alle ore 12. Per le spese di vitto e alloggio chiediamo ad ogni partecipante una quota di 30 euro. Saremo ospiti presso la sala polivalente della Ssa. Trinità di Bassano del Grappa. Porta sacco a pelo e materassino.

Iscrizioni entro il 7 aprile.

+info: p. Jonas, cs: +39 380 791 90 45 – viascalabrini3@gmail.com

FaceToFace – Loreto

facetoface

Via Scalabrini 3 insieme ad altri Missionari Scalabriniani ti invita a FaceToFace: l’Altro fra noi.

CHE COS’E’?

È un Ritiro per giovani 18-30 anni a Loreto presso Casa Scalabrini. Vorremmo condividere anche questo pezzo di strada con voi cercando di interrogare noi stessi, l’Altro e gli altri per capire il verso giusto e trovare un nuovo slancio per ripartire.

Oltre che ai momenti di riflessione, festa, scambio e preghiera, incontreremo la realtà dei migranti e dei rifugiati delle Marche come ad esempio Hotel House.

CI STAI?

Il Ritiro inizia il 5 gennaio per le 19:00 e si conclude con il pranzo del’8 gennaio 2017. Per le spese di vitto e alloggio chiediamo ad ogni partecipante una quota di 80 euro. Non vogliamo però, che ciò sia una barriera alla tua partecipazione. Se fai fatica e voi venire, contattaci!

Iscrizioni entro il 15 dicembre. 

p. Jonas, cs   +39 380 791 90 45   viascalabrini3@gmail.com