E ora dove andiamo?

  • Genere: Commedia , Drammatico
  • Regia: Nadine Labaki
  • Interpreti: Claude Msawbaa, Leyla Fouad, Antoinette El-Noufaily, Nadine Labaki
  • Origine: Libano, Francia (2011)
  • Durata: 110’

Sul bordo di una strada dissestata, un corteo di donne avanza in processione verso il cimitero del villaggio. Takla, Amale, Yvonne, Afaf e Saydeh affrontano stoicamente il caldo soffocante di mezzogiorno, reggendo le fotografie dei loro amati uomini, perduti in una guerra futile, lunga e lontana. Alcune di loro portano un velo, altre indossano croci di legno, ma tutte sono vestite di nero, unite da una sofferenza condivisa. Giunta alle porte del cimitero, la processione si divide in due congregazioni: musulmani da una parte e cristiani dall’altra. Unite da una causa comune, l’impensabile amicizia tra queste donne supera, contro ogni aspettativa, tutti i punti di contrasto religiosi che creano scompiglio nella loro società e, insieme, grazie alla loro straordinaria inventiva, mettono in atto dei piani esilaranti cercando di distrarre gli uomini del villaggio, in modo da allentare la tensione interreligiosa.

 

Annunci

Chi è chi: le definizioni

Tutto il bene del mondo

Mozambico _ Via Scalabrini 3 _ n7

 

Quando sono tornata dall’Africa, moltissime persone mi hanno chiesto di raccontare la mia esperienza. Pensavo di riuscirci: cosa c’è di tanto impegnativo nel riassumere un viaggio? Bastano due parole e qualche fotografia. E invece no. Del resto era stata avvertita: la parte più difficile di un’esperienza di volontariato non è partire, ma tornare. Continua a leggere “Tutto il bene del mondo”

Il mio nome è Khan

  • Genere: Drammatico, Sentimentale
  • Regia: Karan Johar
  • Interpreti: Shahrukh Khan, Kajol, Steffany Huckaby, Christopher B. Duncan, Douglas Tait, Carl Marino, Katie A. Keane, Jimmy Shergill, Big Spence
  • Origine: India (2010)
  • Durata: 128’

Rizvan Khan, indiano di religione mussulmana emigrato a San Francisco per vivere con il fratello e la cognata, è affetto dalla sindrome di Asperges, forma lieve di autismo. Naif e simpatico, si innamora di Mandira, una ragazza madre di religione induista e nonostante le proteste della famiglia, la sposa. I due sono felici fino all’11 settembre 2001 quando l’immane tragedia delle Torri Gemelle cambia il comportamento degli americani nei loro confronti. Mandira, sconvolta dagli eventi lascia Rizvan il quale, nella sua attonita semplicità, confuso e arrabbiato, comincia un viaggio attraverso l’America ostile alla ricerca dell’amata…